GARA per lavori e progettazione al fine di adeguare sismicamente e riqualificare architettonicamente i locali del complesso universitario “Colle Paradiso” (Camerino)

ESITO GARA SECONDO CLASSIFICATO

L’edificio oggetto di studio di vulnerabilità è situato a Camerino (MC), in località Colle Paradiso; morfologicamente il sito si trova in corrispondenza di una cresta arrotondata “categoria topografica T3” – Rilievi con larghezza in cresta molto minore che alla base e inclinazione media 15° ≤ i ≤ 30°.
La costruzione evidenzia due corpi di fabbrica adiacenti e realizzati in epoche differenti:
a) il corpo originario in cemento armato degli anni ‘60;
b) l’ampliamento dei locali mensa, sempre in cemento armato, dei primi anni ’80.
Dal punto di vista geometrico, l’intero fabbricato ha uno sviluppo volumetrico complessivo di circa 18.200 mc, esclusi i locali interrati parzialmente ispezionabili.
Dal punto di vista strutturale l’edificio è formato da travi e pilastri in cemento armato che spiccano da
una fondazione di tipo a plinti collegati da cordoli; ad accompagnare questi elementi, per riuscire a
gestire i diversi salti di quota che caratterizzano il fabbricato, sono stati gettati in opera diversi setti in cemento armato, poggianti su travi rovesce a diretto contatto col terreno. Il risultato di tale organizzazione strutturale è la creazione di un edificio molto articolato e decisamente irregolare.
Dal punto di vista della vita del fabbricato, non si può non menzionare la storia sismica che è senz’altro caratterizzata da eventi di notevole importanza. Facendo riferimento agli accadimenti realmente vissuti dall’edificio, la memoria ci riconduce al terremoto Marche-Umbria del 1997, ma soprattutto al Sisma Marche 2016, caratterizzato da una serie di scosse di notevole significatività. I danni subiti dal fabbricato hanno riguardato soprattutto gli elementi non strutturali e si sono concentrati nella zona alta del fabbricato, che svetta rispetto al contesto generale per una notevole altezza.